Nicola Alemanno


È con grande emozione che vi scrivo nuovamente una lettera di presentazione di un programma elettorale. Una lettera certamente diversa da tutte quelle che vi ho indirizzato finora perché mai come questa volta l’abbiamo scritta tutti insieme.

Incoraggiato da molti di voi, convinto di non voler disperdere la ricchezza e l’esperienza di un’azione amministrativa e politica che ci ha portato sin qui, dopo una consiliatura e, negli ultimi tre anni quasi impossibile, insieme agli amici che hanno voluto mettere il proprio tempo e le proprie competenze al servizio di Norcia, vi presento il nostro programma elettorale.

Un programma non di promesse, ma di proposte, la cui concretezza potrete, leggendone le pagine, sperimentare e valutare personalmente.

Norcia si affaccia ad una nuova vita, in una nuova società. I pensieri e le modalità del passato non ci appartengono più: alla vigilia del nuovo decennio, quello che ci porterà verso il 2030, vogliamo e possiamo ancora una volta dimostrare che la rete che abbiamo iniziato a costruire può ora essere non solo un terreno di rinascita per noi, ma un nuovo modello.

La Norcia che vogliamo ancora una volta rinnovare – è questo il nostro obiettivo fondante – non dimenticherà nessuno. Abbiamo già iniziato a ricostruire e ricostruirci, giorno per giorno. E in questi ultimi tre anni tutti abbiamo dimostrato, che se si vive, si progetta e si agisce insieme, tutto è possibile ed ogni ostacolo è sormontabile.

Nel Programma che state per leggere troverete ciò di cui ogni comunità umana sente il bisogno: politiche per la semplificazione ed una solida ricostruzione, politiche sociali di inclusione, politiche culturali di rinascita, politiche economiche di sviluppo.

Troverete la continuazione di quanto di buono è stato fatto, il miglioramento suggerito spesso dalle vostre critiche e proposte, il cambiamento laddove siamo consapevoli che Norcia merita di più.

Saremo lieti se, negli incontri e confronti che, da oggi in poi e fino alla giornata del voto, faremo con voi, vorrete analizzare insieme a noi questo percorso comune e arricchirlo per aiutare quella che speriamo e crediamo sarà una nuova e rilanciata azione amministrativa.

Il 26 maggio sarà una giornata cruciale per l’Europa e lo sarà in particolare per la città di Norcia.

Non disperdiamo il nostro patrimonio comune e la ricchezza che, spesso nelle difficoltà e nelle prove, ci ha resi migliori.

Che la nostra sia davvero la Città della Resilienza che abbiamo dimostrato e che tutti abbiano ancora e sempre Rispetto per Norcia.

Buon viaggio e buon lavoro a tutti noi!

Nicola Alemanno